Mastoplastica additiva: Anestesia locale

//Mastoplastica additiva: Anestesia locale
Mastoplastica additiva: Anestesia locale 2017-12-01T08:52:14+00:00

La procedura anestesiologica adatta per l’ intervento di mastoplastica additiva è senza dubbio l’ anestesia locale. Questo tipo d’anestesia accompagnata con una adeguata sedazione rappresenta la soluzione ottimale sia per la paziente che per il chirurgo.

La tecnica d’anestesia passo a passo:

Anamnesi ed esami clinici
Come in tutti gli interventi chirurgici è importante che venga fatta una accurata anamnesi della paziente individuando eventuali fattori a rischio o controindicazioni. Si dovrà indagare su allergie, farmaci assunti, interventi chirurgici pregressi, patologie e familiarietà. Gli esami clinici dovranno certificare il buono stato di salute della candidata.

Sedazione
Dopo la visita pre operatoria con l’anestesista ed avendo verificato l’adeguatezza degli esami clinici, si procede con la somministrazione di un sedativo per via endovenosa (tipo Valium). La paziente dolcemente si addormenta ed è questo l’ultimo ricordo che avrà prima del risveglio.

Anestesia locale
L’anestesista somministra l’anestetico locale (carbocaina, mepivacaina) nella zona interessata eliminando la sensibilità per qualche ora. Per ridurre il sanguinamento durante l’intervento viene infiltrato insieme all’anestetico anche una sostanza vasocostrittrice (epinefrina). La paziente non sarà “presente” durante l’intervento in quanto la sedazione la farà dormire e non sentirà dolore grazie all’anestesia locale.

Risveglio
Finita la mastoplastica additiva si concluderà l’effetto sedativo dei farmaci e la paziente si risveglierà prontamente. Quasi immediatamente sarà in gradi di camminare ma potrà avere un equilibrio poco stabile visto l’effetto inebriante della sedazione. Richiederà perciò per 24 l’assistenza di un parente / amico per gli spostamenti. Dopo un paio d’ore la paziente potrà essere dimessa e tornare a casa.

Riepiloghiamo qui di seguito i vantaggi dell’ anestesia locale + sedazione e gli svantaggi evitati dall’ anestesia generale:

  1. Paziente non vigile durante l’intervento
  2. Immediata ripresa post operatoria
  3. Convalescenza più confortevole
  4. La paziente non viene intubata e respira spontaneamente
  5. Ridotto sanguinamento
  6. Possibilità di tornare a casa dopo qualche ora
  7. Minore rischio rispetto all’anestesia generale
  8. Effetto analgesico prolungato

Vedi: Mastoplastica additiva dolore | Anestesia

WhatsApp chat